IL NOSTRO PERCORSO PER DIVENTARE SPECIALISTI DI MES E WMS

mes brochure
WMS brochure

Abbiamo più di vent’anni di esperienza pregressa alle spalle. Quando abbiamo immaginato Quadrivium, ci sembrava che sul mercato ci fossero molte tecnologie, ma poche metodologie.

Volevamo offrire, prima che prodotti, soluzioni: di elevata qualità ma economicamente approcciabili. Siamo partiti dai gestionali ERP, per poi passare al MES e al WMS. Per garantire alle aziende un servizio rapido e accessibile abbiamo scelto di creare una base operativa in Moldavia, con sviluppatori altamente specializzati e formati da Quadrivium. Aiutare i nostri clienti ad aumentare la loro competitività grazie a soluzioni MES e WMS personalizzate è oggi la nostra missione.

Ciò che ci distingue è il nostro approccio, orientato alla personalizzazione: è la soluzione che deve adattarsi al cliente, non il contrario. Nel metodo sviluppato in oltre vent’anni di esperienza, partiamo dai desideri del cliente e dalla definizione di KPI (Indicatori specifici di performance) specifiche, così da valutare in modo tangibile ogni miglioramento. La specializzazione su MES e WMS rende la nostra consulenza estremamente mirata: trasferiamo reale valore e puntiamo all’autonomia di chi si affida a noi. Facciamo quello che serve e quando serve: partiamo sempre da ciò di cui l’azienda già dispone e diamo assistenza continua attraverso il nostro helpdesk.

Abbiamo scelto di focalizzare qui il nostro raggio di intervento per raggiungere il massimo livello di competenza e diventare specialisti di MES e WMS. Sappiamo gestire progetti di qualunque scala, anche molto grandi.

Il nostro metodo prevede, prima di tutto, l’analisi della situazione e dei bisogni dell’azienda e poi, eventualmente, proponiamo le soluzioni più adatte al caso perché sappiamo che spesso le aziende non hanno bisogno di un software, ma di capire meglio cosa succede internamente.

Mettici alla prova: il primo step è gratuito con il FIRST CHECK-UP, sia per MES che per WMS.

Su cosa puntare per far crescere la tua azienda nel 2020?

E’ ormai da qualche anno che si parla di industry 4.0 e, sebbene il piano nazionale Impresa 4.0 abbia portato una ventata di innovazione nello scenario tecnologico italiano, siamo ancora distanti dal livello di informatizzazione delle altre potenze europee e mondiali.

Finora la percentuale di aziende che ha sfruttato i vantaggi derivanti dal piano Impresa 4.0 non sono state molte ma proprio il 2020 potrebbe essere l’anno di svolta.

Sappiamo bene che destreggiarsi tra le varie tecnologie che vengono proposte non è semplice, spesso i benefici che un software può portare non sono chiari e non si sa da dove iniziare.
Dal nostro punto di vista, il primo step che ogni azienda dovrebbe affrontare è la digitalizzazione della produzione attraverso l’integrazione di un sistema MES.

Spieghiamo molto brevemente cos’è un MES e quali sono i vantaggi che da esso derivano. Il MES (Manufacturing Execution System) è un software che nasce per gestire le problematiche di produzione. Aiuta a produrre meglio, in minor tempo, con minori scarti e, quando possibile, in maniera automatica. La produzione continuerà a essere una leva competitiva anche per il futuro, ma dovrà essere sempre più efficiente e automatizzata.

I vantaggi principali si avranno nell’ambito del controllo, dell’organizzazione, della digitalizzazione, della competitività, della costificazione e dell’automazione.

Perché è proprio questo l’anno giusto per iniziare ad integrare questa tecnologia?

Perché la tua azienda è sana, corre, investe ed ha bisogno di un sistema di controllo che stia al passo con le sue nuove esigenze. Perché desideri migliorare il livello di servizio, che spesso fa la differenza: il tuo cliente ricorda non solo i tuoi prodotti, ma anche e soprattutto come lo hai fatto sentire.

Perché un sistema di controllo come MES può rivoluzionare il tuo modo di produrre: migliorando i processi, abbattendo i costi, minimizzando gli sprechi. Perché i tuoi concorrenti forse ci hanno già pensato: il piano nazionale “Impresa 4.0” introduce consistenti agevolazioni per le aziende che investono nella digitalizzazione.

Scopri di più su questo tema, CLICCA QUI

LE 4 CRITICITA’ DELLA PIANIFICAZIONE DI PRODUZIONE CON EXCEL

Schedulatore attività produttive

1. INSERIMENTO ORDINI URGENTI

A fronte di una richiesta urgente che va inserita nella pianificazione in corso, è troppo difficile, qualche volta impossibile, cambiare le priorità assegnate.

2. IMPREVISTI SULLA LINEA DI PRODUZIONE

Fare spostamenti sulla pianificazione di produzione a causa di guasti a macchinari o assenza degli operatori, comporta la riorganizzazione di righe e colonne dell’Excel.

3. MANCANZA MATERIA PRIMA

Scopri all’ultimo momento che ti manca del materiale per la produzione. Tutta la programmazione della produzione in Excel deve essere rivista.

4. AVANZAMENTO COMMESSE

Per conoscere lo stato di avanzamento di ogni commessa, devi recarti in produzione. Un file Excel per la gestione commesse, non è in grado di fornirti dati in tempo reale.

QUANTE VOLTE, NELLA TUA VITA LAVORATIVA, HAI SPERIMENTATO/CONSTATATO:
  • quanto è difficile, impegnativo e lungo pianificare la produzione a mano o al massimo con un complicatissimo, e quasi sempre poco chiaro, foglio Excel;

  • come sarebbe bello velocizzare la produzione conservando, anzi aumentando, la certezza che si sta producendo tutto ciò che è necessario e lo si sta facendo ottimizzando al meglio le risorse;

  • quanto costano a tutta l’azienda i ritardi nella produzione e di conseguenza i malumori, se non peggio, dei clienti che ricevono la merce in ritardo;

  • quanto è complicato sapere in tempi ragionevoli lo stato di avanzamento della produzione.

COSA TI PUO' AIUTARE?
  • Uno strumento automatico per programmare la produzione

  • Coerente con gli ordini sia interni che esterni

  • Coerente con le date di consegna

  • Coerente con la disponibilità delle risorse

  • In grado quindi di supportare gli approvvigionamenti e risultando sincronizzata con essi

  • In grado di assegnare le competenze ad ogni singola risorsa in base alla capacità dei singoli, al carico di lavoro già assegnato, ad eventuali date di non disponibilità

  • In grado di supportare responsabili e/o capi reparto nella definizione di programmi macchina efficaci e dei conseguenti piani di lavoro

  • Programmabile per tipo di lavorazione e/o per commesse e relative fasi e sottofasi

  • Facile da modificare quando insorgono problemi o entrano ordini urgenti: devo poter riprogrammare l’attività – anche tutta – tenendo conto che debbo inserire queste novità in ciò che è già in lavorazione o semplicemente che è già pianificato. Diagramma di Gantt supportato da funzione “drag & drop”

  • Che fornisca tempi e stati delle varie lavorazioni, in modo istantaneo, non ambiguo e facile da interpretare, anche quelle che hanno legami con altre lavorazioni

  • Che permetta di visualizzare i carichi di lavoro della singola risorsa, così come del reparto o della linea di produzione

Schedulatore attività produttive
SCOPRI DI PIU’ SUL NOSTRO SCHEDULATORE

MES E AUTOMAZIONE PER OTTIMIZZARE IL PROCESSO MANIFATTURIERO

MES Automazione

Il MES è uno strumento creato per gestire e monitorare l’intero processo manifatturiero, permette di interfacciare e connettere macchine e impianti industriali secondo i principi dell’Industry 4.0 e automatizza parte dei processi manuali.

L’interfacciamento tra ERP, MES e impianti permette di raccogliere in modo automatico dati utili per fornire un controllo della produzione real-time, migliorare la qualità dei prodotti e tenere monitorata l’efficienza delle macchine. Inoltre, attraverso la raccolta dei dati provenienti dal processo manifatturiero, si potrà avere una completa tracciabilità del prodotto e delle performance produttive in continuo miglioramento.

Inserire un MES all’interno di un processo industriale richiede estrema cautela dato che si vanno a coinvolgere più settori aziendali. Installato lungo il ciclo di produzione, il MES permette di collegare fra loro tutti gli impianti, anche se questi comunicano con sistemi, protocolli, modalità differenti. Le informazioni prodotte vengono registrate in tempo reale e fatte dialogare, fino ai livelli più alti: quelli di pianificazione generale e di supervisione del processo. Questo permette una capacità di reazione istantanea – quale che sia l’evento verificatosi, in qualunque punto della linea produttiva – con una ottimizzazione dell’intero processo. Permette anche di pianificare in modo automatico gli interventi di manutenzione, perché i carichi di lavoro effettivi dei macchinari sono sempre noti.

Automatizzando il processo di produzione, attraverso il MES, viene migliorata la qualità del prodotto.

Infatti, questa integrazione permette di conoscere in modo certo la quantità di lavoro svolta da ciascun impianto, senza dipendere dalla registrazione manuale degli operatori. Programmare per tempo le operazioni di manutenzione su ogni singola macchina: con in mano un consuntivo di quanto esattamente ha lavorato. Conoscere in tempo reale la situazione degli impianti, dunque riprogrammare automaticamente l’intera produzione al bisogno.

Per ulteriori informazioni visita la nostra pagina MES o contattaci QUI.

TECNOLOGIA RFID NELLA GESTIONE DEL FINE LINEA

RFID rulliera fine linea

La gestione del fine linea è un punto molto delicato nelle aziende che operano in ambito produttivo. È il momento in cui la produzione termina ed inizia il processo logistico. In questa fase ci possono essere molti errori ed è necessario che tra i due reparti ci sia un passaggio di informazioni chiaro.

Per ottimizzare questo processo, in alcune aziende ci è stato richiesto di applicare, sull’imballo dei bancali di prodotto finito, delle etichette personalizzate.

Il processo che subisce il bancale è quindi il seguente: nella fase conclusiva di produzione, il bancale, etichettato con un tag RFID, viene movimentato attraverso una rulliera dotata, nella parte finale, di un sistema per la stampa e l’applicazione delle etichette. Allo scorrere dei bancali i tag vengono letti da un lettore posto in prossimità della rulliera. L’applicazione software rileva i dati provenienti dal lettore in modo da stabilire per ogni bancale il contenuto dell’etichetta da stampare.

In questo modo la possibilità di errore viene ridotta al minimo perché il bancale viene etichettato in produzione e arriverà in magazzino già pronto per la spedizione. Inoltre, essendo dotato di tag RFID sarà più semplice leggere l’etichetta rispetto ad un semplice barcode che richiede una precisione maggiore nel posizionamento sia dell’etichetta che del lettore.

Per saperne di più visita la nostra pagina RFID o contattaci QUI.

DIGITALIZZAZIONE, CHIAVE PER IL SUCCESSO NELL’ERA DELL’INDUSTRIA 4.0

MES industry 4.0

La digitalizzazione della produzione è un passaggio fondamentale per entrare nell’epoca dell’Industry 4.0. Nell’ultimo periodo, le aziende produttive, gradi e piccole, si sono ritrovate ad affrontare un’innovazione digitale molto forte, soprattutto nell’ambito della produzione.

E’ diventato indispensabile, nelle aziende manifatturiere, avere uno strumento come il MES. Si tratta di un sistema informatizzato che va a gestire e controllare la produzione aziendale. Il MES permette di diminuire sensibilmente l’utilizzo di documenti cartacei e di fogli Excel, evitando inutili e frustanti registrazioni manuali di dati.

Durante l’intero ciclo produttivo, il MES permette agli operatori di registrare l’inizio e la fine di ogni fase. Niente schede cartacee o fogli Excel, nessuna necessità di scrivere e poi digitare a computer, con il rischio di dimenticanze ed errori: le nuove tecniche di identificazione sono facili, veloci e intuitive. Tutti i dati raccolti vengono rielaborati in automatico per quantificare i costi: materie prime, personale, funzionamento e manutenzione dell’azienda, nulla viene tralasciato. Il report finale permette di valutare componenti attive e passive per ogni specifica commessa: così è molto più facile applicare correttivi e prendere decisioni.

Da non tralasciare è la possibilità di interconnettere i macchinari al sistema informatico aziendale, in questo modo, dati relativi ai consumi, fermi macchina, ecc… verranno passati dal software installato nella macchina, direttamente al MES. Nei casi in cui non si interfaccino le attrezzature, sarà compito dell’operatore dichiarare i fermi macchina.

Il MES è un sistema vivo: reattivo e interattivo. Interfacce e sistemi di identificazione a barcode e radiofrequenza (RFID e RTLS) eliminano del tutto la necessità di documenti cartacei. La registrazione di ogni fase di lavorazione è semplice e intuitiva e viene eseguita direttamente dall’operatore, nel tempo stesso in cui avviene. E’ per questo che il MES non è un software da ufficio, ma da fabbrica: si trova fisicamente nel sito di produzione e applica istantaneamente la teoria alla pratica; rimodula la teoria – piani di produzione, sequenza delle fasi – a mano a mano che la pratica (la produzione, nel suo svolgersi) accade.

Con il MES, la digitalizzazione aziendale fa un grande passo avanti. Programmare, registrare e analizzare non è mai stato così facile e veloce.

Per saperne di più visita la nostra pagina MES o contattaci QUI.

RITARDI DEI FORNITORI, COME NON ESSERNE VITTIMA

In tutte le aziende capita, con più o meno frequenza, che si verifichino dei ritardi nelle consegne causati da ritardi da parte dei fornitori.

Ci spieghiamo meglio: un’azienda vive della relazione con i suoi fornitori e i suoi clienti. È una catena: se il mio fornitore è in ritardo, sarò in ritardo anche io, e sarà in ritardo (o riceverà in ritardo la merce) anche il mio cliente. Una consegna di materie prime o semilavorati che non rispetta i tempi concordati può mandare in sofferenza l’intero sistema, con malumori diffusi: dei dipendenti, magari costretti prima a ore di attesa, poi a ore di straordinario. E dei clienti che hanno la percezione di ricevere meno di quello che pagano (e che possono magari esigere sconti o rifiutarsi di accettare la merce).

In questo modo, ci troviamo, non solo a dipendere passivamente dai nostri fornitori, ma anche dover far fronte a spese maggiori (straordinari, corrieri espressi, sconti elevati, ecc.)

Premettiamo subito che alla dipendenza non c’è soluzione: chi viene prima detta il ritmo a chi viene dopo. Però si può rimediare alla passività. Le funzioni di schedulazione del MES individuano in anticipo le fasi di lavoro subordinate all’arrivo di materie prime, componenti o semilavorati. Per prevenire ritardi, all’approssimarsi della data di consegna invia un messaggio di allerta al fornitore, così da sensibilizzarlo sulla puntualità. Questo è molto efficace specie con i fornitori piccoli, che non utilizzano software per la pianificazione della produzione. Ogni disservizio viene registrato e memorizzato: creando, nel medio e lungo periodo, un sistema di rating del fornitore che può essere utilizzato in fase di contrattazione.

Utilizzando questo strumento possiamo quindi prevenire questi ritardi e lavorare con più serenità. Inoltre i nostri clienti saranno più soddisfatti del servizio fornito.

Per saperne di più contattaci!

RITARDI DI PRODUZIONE: A COSA SONO DOVUTI E COME RISOLVERLI

ritardi di produzione MES SCHEDULATORE

In tutte le aziende può capitare che si verifichino ritardi durante le fasi di produzione e le motivazioni sono molteplici. Non tutto va come dovrebbe. Un impianto può rompersi e determinare un ritardo in una specifica commessa. Un fornitore può trovarsi nell’impossibilità di consegnare una materia prima o un semilavorato per tempo. Posso, per un picco negli ordinativi, aver sovrastimato la capacità delle mie linee produttive.
Tuttavia, un ritardo è sempre un danno. Potrei essere costretto a pagare gli straordinari ai miei operatori, pur di ultimare la commessa nei tempi previsti. Potrei essere io, costretto a una consegna fuori dalle scadenze concordate: con conseguente malumore del cliente (e il rischio che mi rifiuti la merce). Potrei anche dover rinunciare a degli ordini, perché ho le linee sature o bloccate.

Non basta un buon sistema di pianificazione e schedulazione: occorre anche che il sistema si aggiorni autonomamente, in tempo reale. Il MES individua e registra l’inefficienza – rottura di un impianto, ritardo in una fase di lavorazione, mancata consegna di un semilavorato – nel momento stesso in cui si verifica: lo mette in relazione agli altri eventi, e valuta istantaneamente correttivi e azioni di supporto. Il responsabile di produzione ha il controllo dell’intera commessa: in caso di ritardi, può giocare in anticipo con il cliente concordando nuove date di consegna.
In questo modo si riesce a gestire con meno ansia le diverse commesse, evitando brutte sorprese al momento della consegna. Gestire e non subire le situazioni critiche, coinvolgendo nel processo anche fornitori e clienti, porterà un tangibile miglioramento della relazione.
Inoltre si potranno limitare di molto i ritardi, sappiamo bene che le consegne puntuali rendono i clienti più felici, dunque più fedeli.
Ovviamente tra i benefici riscontrabili fin da subito, ci sarà una riduzione dei costi – sia monetari che di immagine – dovuti alla necessità di salvare le situazioni all’ultimo minuto.

Visita il nostro sito per approfondire questo tema, oppure contattaci.

https://quadrivium.it/mes-software/

12

Categorie